Home Ave Roma - Il portale che ti guida attraverso le meraviglie della città eterna. - Posizione all'interno del sito Via Tiburtina > Villa Adriana > Villa Adriana v6.0.12
Ave Roma - Il portale che ti guida attraverso le meraviglie della città eterna.
Google
 
Aggiungi Ave Roma ai preferiti Aggiungi ai preferiti
Imposta Ave Roma come home page
Italiano    English
  François   Español
Ave Roma - torna indietro     HyperLink     Ave Roma - avanti   Ave Roma - Il portale che ti guida attraverso le meraviglie della città eterna. - Logo del sitoAve Roma - Il portale che ti guida attraverso le meraviglie della città eterna. - Logo del sito
  VILLA ADRIANA
VILLA ADRIANA
Foto di Villa Adriana
Villa Adriana, sorta in un'area collinosa di Tivoli perché luogo ideale per la caccia e l'isolamento, venne progettata e fatta costruire dall'Imperatore Adriano, architetto dilettante, tra il 118 e il 133 d.C.; egli volle riprodurre all'interno della villa luoghi famosi dell'antichità, da lui visitati, contornati da grandiosi giardini, ninfei, fontane monumentali e cascate, alimentati dall'acqua che vi arrivava in abbondanza.
Il complesso, esteso per 186 ettari, era stato concepito come una città a tutti gli effetti, con abitazioni, terme, templi, teatri, piazze, vie, acquedotti e giardini; il tutto venne solo lievemente modificato dai successori dell'imperatore Adriano.
La villa, nel periodo successivo, venne imitata; poi per secoli fu spogliata dei materiali, successivamente dimenticata ma soprattutto fu fonte di ispirazione per l'architettura rinascimentale e barocca. Nel 1461 il complesso venne visitato da Papa Pio II. I primi scavi risalgono al sec. XV, con Alessandro VI, cui ne seguirono altri. Il governo italiano acquistò la villa nel 1870 dalla famiglia Braschi e vi promosse ulteriori scavi (le sculture trovate furono trasferite al Museo Nazionale Romano).

Descrizione dell’edificio
Il Pecile è il primo ambiente che si incontra; di esso fanno parte le Cento Camerelle che si trovano di fronte all'Antinoeion.
Procedendo con la visita si incontra il Teatro Marittimo, uno degli ambienti preferiti da Adriano; verso sud si incontrano a sinistra i resti di un Edificio Termale, con frigidarium rettangolare e heliocaminus circolare adibito a bagni di sole e di calore. Proseguendo si attraversa un ninfeo, scoperto nel 1958 e collegato, tramite una struttura, al Pecile, mentre ancora più a sud si trovano le Piccole e Grandi Terme.
Verso sud est si apre la stretta e lunga valle del Canopo; nelle vicinanze si trova l'Antiquarium che è una raccolta archeologica dei reperti rinvenuti durante gli scavi, specie presso il canopo.
A ovest dell'entrata del canopo, nella parte più alta della villa, si trova la Torre di Roccabruna, vasta sala ottagonale coperta da cupola. Proseguendo lungo il muraglione di sostegno si giunge all'Accademia.
Più lontano si trova l'Odeon, il teatro meglio conservato della villa, dove Alessandro Borgia rinvenne le statue delle Muse; più piccolo del Teatro Greco e situato al centro della zona imperiale era esclusivamente destinato agli spettacoli di corte.
Dall'ingresso di servizio si giunge al Pretorio, un'area servile probabilmente costituita da un gruppo di magazzini e destinata a cantiere di costruzione della villa. Un altro ambiente del complesso era la Caserma dei Vigili con camerate a più piani sistemate intorno ad un corpo centrale, la posizione dell'edificio era nel cuore della zona imperiale. Seguono le rovine del Palazzo Imperiale che risultano essere quelle più complete e meglio conservate; passando per il ninfeo e il tempietto di Venere si giunge al Teatro Greco che si trovava all'ingresso della villa e per questo utilizzato per spettacoli destinati anche alla popolazione tiburtina; oltre si trova un edificio chiamato Palestra dalla scoperta in questo luogo di molte statue di atleti.
Il Palazzo Imperale, l'Accademia e il Liceo erano zone imperiali, destinate cioè alla vita privata della famiglia imperiale e per questo molto lussuose ma anche dotate di sistemi di sicurezza come recinzioni e accessi sorvegliati. Il Liceo in particolare era separato dal resto del complesso da una zona lasciata allo stato naturale per la caccia, di esso rimangono pochi ruderi.

Nel 1999 Villa Adriana è stata dichiarata Patrimonio dell'Umanità dall'Unesco.

Località: Tivoli
Ave Roma - torna indietro     HyperLink     Ave Roma - avanti
Per qualsiasi tipo di comunicazione potete indirizzare le vostre mail a: webmaster@ave-roma.it | Link Utili
Last modified: 5 Maggio 2008 | Ave-roma - Online dal 14 set '06 Ave Roma | Siti Partner | Mappa del sito
Viaggi e Vacanze Viaggiatorionline: Viaggi, informazioni e racconti per viaggiare Directory link Gratis Vacanze in Italia
migliori casino online
Viaggi e Vacanze

Orario del Server:
18/7/2019
23:43:19