Home Ave Roma - Il portale che ti guida attraverso le meraviglie della città eterna. - Posizione all'interno del sito Monumenti > Teatri, Stadi e Caserme dei Gladiatori > Stadio di Domiziano v6.0.12
Ave Roma - Il portale che ti guida attraverso le meraviglie della città eterna.
Google
 
Aggiungi Ave Roma ai preferiti Aggiungi ai preferiti
Imposta Ave Roma come home page
Italiano    English
  François   Español
Ave Roma - torna indietro     HyperLink     Ave Roma - avanti   Ave Roma - Il portale che ti guida attraverso le meraviglie della città eterna. - Logo del sitoAve Roma - Il portale che ti guida attraverso le meraviglie della città eterna. - Logo del sito
  STADIO DI DOMIZIANO
STADIO DI DOMIZIANO
Foto 1: Particolare dei resti dello Stadio di Domiziano
Lo Stadio di Domiziano ha dettato le dimensioni e la forma della Piazza Navona, insieme alla Domus Flavia e alla Domus Augustana formava il complesso dei Palazzi Domizianei.
Lo stadio venne fatto costruire dall'Imperatore Domiziano nell'86 d.C. come primo impianto stabile dedicato alle gare di atletica che fino a quel mmento erano svolte nei Teatri di Marcello, di Balbo e di Pompeo e nei Circhi Flaminio e Vaticano.
Sorto tra le Terme di Nerone e lo Stagno di Agrippa, aveva una capienza di 30.000 spettatori circa, una lunghezza di 275 m, una larghezza di 106 m e un orientamento nord-sud; le dimensioni dell'arena erano di 193 m. circa di lunghezza e 54 m. di larghezza.
La sua struttura, in travertino, era costituita da una pista centrale e da una serie di gradinate a più livelli ed era privo di CARCERER, spina e obelisco. La cavea, sulla cui parte bassa si trovava il podio, era divisa in due MOENIANI da una PRAECINCTIO alla quale si accedeva tramite scale; la porta trionfale si trovava sulla parte centrale del lato curvo.
Lo Stadio di Domiziano venne costruito come complesso sportivo-culturale per ospitare i giochi atletici greci (le antiche olimpiadi), sorse in un'area già da tempo dedita ad attività ludiche, sopra una struttura preesistente consistente in un recinto di legno, eretta sotto Cesare e Augusto per i ludi ginnici; Nerone l'aveva trasformato in anfiteatro per i ludi quinquennali.
Tuttora parte di questo impianto romano è conservato nelle fondamenta di alcuni edifici, resti del lato breve rettilineo si trovano sotto il Palazzo Braschi e la Chiesa di San Pantaleo mentre sotto Piazza Zanardelli quelli del lato curvo; nei sotterranei della Chiesa di Santa Agnese in Agone si trovano resti della cavea.

Rione: Rione Parione
Ave Roma - torna indietro     HyperLink     Ave Roma - avanti
Per qualsiasi tipo di comunicazione potete indirizzare le vostre mail a: webmaster@ave-roma.it | Link Utili
Last modified: 5 Maggio 2008 | Ave-roma - Online dal 14 set '06 Ave Roma | Siti Partner | Mappa del sito
Viaggi e Vacanze Viaggiatorionline: Viaggi, informazioni e racconti per viaggiare Directory link Gratis Vacanze in Italia
migliori casino online
Viaggi e Vacanze

Orario del Server:
22/1/2019
9:56:01